SUTLAC – BUDINO DI RISO (TURCHIA)


Il mio viaggio in Turchia è stato a dir poco una sorprendente scoperta che si è rinnovata giorno dopo giorno.

Ho avuto la possibilità, nell’arco di poche settimane, di esplorare città traboccanti di storia, vallate rigogliose, rilievi rocciosi forgiati dal vento e acque di un turchese talmente surreale da essere degno di un libro di favole.

Ho assaporato cibo appagante, fresco e delizioso tanto quanto deliziosi sono i Turchi, popolazione di rara generosità e non certo avari di splendidi sorrisi.

Il sutlac nella sua apparente semplicità fin dalla prima cucchiaiata vi farà sorridere. Cremoso e delicatamente profumato alla vaniglia è la conclusione perfetta per un pasto ricco di gusti speziati come la cucina della sua terra di origine, ma anche per un banchetto dai gusti più nostrani.

 

Ingredienti per 4 porzioni:

 

40 gr di riso

1/2 litro di latte

125 gr di zucchero

25 gr di amido di mais

1/2 stecca di vaniglia o in alternativa 1 bustina di vanillina

 

Bollire il riso finchè non è leggermente stracotto. In un bicchiere mescolare con due dita di acqua fredda l’amido di mais insieme alla vaniglia ed aggiungerli al latte bollente, mescolando con dovizia. Unire al liquido anche il riso precedentemente bollito e riportare sul fuoco per circa 4 minuti o fino a quando il candido fluido non assume la tipica consistenza densa di un preparato per budino in cottura.

Riporre in ciotoline monoporzione, lasciar raffreddare a temperatura ambiente e successivamente riporre in frigorifero per almeno 2 ore.

Se proprio siete motivati, la ricetta originale richiederebbe qualche secondo di grill per bruciacchiare la superficie del budino, ma sono perfettamente consapevole che accendere il forno per un processo che dura si e no 2 minuti , può non andar giù a tutti.

Alternativa: se piace, si può spolverizzare il dolce con un pizzico di cannella in polvere e servire. Non ne rimarrete delusi.

 

Elisa
Elisa
About me

Se vuoi leggere un pizzico di me clicca sul link qua sopra a destra "Un Pizzico di Ely". :-)

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.