CHIFFON CAKE


Rullo di tamburi, Signore e Signori a grande richiesta la ricetta della Chiffon Cake!

Ovviamente non l’ho né inventata io né ho scoperto l’acqua calda, ma per ora non è una torta molto conosciuta e quando la preparo la gente sgrana gli occhi davanti all’altezza di questa meravigliosa dolcezza.

L’impasto è di una semplicità disarmante anzi, prima di assaggiarla, mentre elenco gli ingredienti molti pensano: “ questa roba mi si fermerà in gola e dovrò mandarla giù con litri d’acqua!” e invece no! Soffice come una nuvola e leggera come non mai data l’assenza di burro, credetemi, mangiata una fetta sarà come una droga.

Davanti alla Chiffon Cake non c’è torta margherita che tenga, servitela per il thè, la colazione del mattino, la merenda o lo spuntino notturno, insomma sarete voi a trovare una scusa buona per mangiarne ancora una fetta!

 

L’unico ostacolo sarà avere la tortiera da Chiffon, ma ormai in qualsiasi negozio di casalinghi ben rifornito si trova, se il vostro compleanno è vicino o pensate già al prossimo Natale saprete cosa farvi regalare…

 

Ingredienti:

 

280 gr di farina 00 o di farro

300 gr di zucchero fine o macinate un po’ quello semolato

6 uova grandi o 7 medie

120 ml di olio di semi

190 ml di acqua

1 bustina da 8 gr di cremor tartaro

1bustina di lievito per dolci

la scorza grattugiata di un limone non trattato

1 pizzico di sale

1 bustina di vanillina

 

Mescolate con un cucchiaio la farina, il lievito, lo zucchero ed il sale.

Al centro dei vostri ingredienti secchi versate l’acqua, l’olio, la scorza di limone, la vanillina ed i tuorli. Lasciate momentaneamente da parte.

Montate con uno sbattitore elettrico i bianchi con il cremor tartaro. Devo risultare montati a neve fermissima.

Con lo stesso sbattitore mescolare il composto precedente ed una volta amalgamato bene, unirlo ai bianchi incorporandoli delicatamente con un cucchiaio dall’alto verso il basso. Consiglio di aggiungere i bianchi in più riprese per non smontare il composto.

Versare l’impasto ottenuto nello stampo da chiffon SENZA ungerlo.

Cuocere in forno preriscaldato a 160° per circa 50 minuti e successivamente a 175° per 10/15 minuti.

Quando si estrae la torta dal forno va capovolta subito sugli appositi piedini presenti nella tortiera fino al completo raffreddamento. Questa accortezza fa sì che il dolce non perda altezza e leggerezza.

Per staccare la torta dallo stampo sarà sufficiente una lama liscia e in un attimo si sformerà. Assolutamente da provare!

Elisa
Elisa
About me

Se vuoi leggere un pizzico di me clicca sul link qua sopra a destra "Un Pizzico di Ely". :-)

YOU MIGHT ALSO LIKE

Fiocchi di neve
May 26, 2019
Crostata alla crema e frutti di bosco
May 18, 2019
Tante piccole torte pasqualine ai carciofi per il nostro pic-nic
April 19, 2019
Vellutata di carote, zenzero e vongole
April 08, 2019
Troccoli con le sarde “last minute”
April 02, 2019
Flan pâtissier
March 25, 2019
Duffin, non è un donut non è un muffin…
March 16, 2019
Zuppa di pomodoro piccante con yogurt ed avocado croccante
March 06, 2019
Pollo in crosta d’avena e semi
March 01, 2019

1 Comment

Avatar
Fabio
Reply 28 Febbraio 2016

La miglior torta che io abbia mai assaggiato! Non ne posso più fare a meno!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.