Pollo al limone


Sono tornata da poco dal mio breve viaggio in Marocco ed ho ancora il cuore pieno di meravigliosi ricordi. Dune dorate, paesaggi lunari e persone ospitali hanno fatto da filo conduttore di questa vacanza. Anche a tavola le sorprese non sono mancate, ho mangiato bene e la varietà in tavola è stata tanta e di qualità. Proprio in uno di questi pranzi ho assaggiato il pollo al limone, secondo semplice ma gustoso.

Io ho cucinato il pollo in una classica pentola mentre in Marocco viene usata la tradizionale tajine in terracotta, il risultato tuttavia non ne ha risentito. La particolarità di questo piatto è che il limone in cottura diventa morbido e se piace si può mangiare insieme alla carne.

Sentirete che sapore!

Ingredienti :

4 cosce o sovracosce di pollo

2 limoni non trattati

olio

sale

farina

vino bianco (in alternativa acqua calda)

pepe

Infarinate il pollo e ponetelo in una pentola in cui avrete fatto scaldare un filo d’olio (abbondante).

Rosolate la carne da ambo i lati e sfumatelo con il vino bianco ( o l’acqua calda).

Spremete un limone e versate il succo sul pollo, infine poggiate in pentola le fettine che avrete ricavato dal secondo limone, salate e pepate.

Lasciate cuocere circa 40/45 minuti fino a quando la carne risulterà morbidissima.

 

 

Elisa
Elisa
About me

Se vuoi leggere un pizzico di me clicca sul link qua sopra a destra "Un Pizzico di Ely". :-)

YOU MIGHT ALSO LIKE

Duffin, non è un donut non è un muffin…
March 16, 2019
Zuppa di pomodoro piccante con yogurt ed avocado croccante
March 06, 2019
Pollo in crosta d’avena e semi
March 01, 2019
Bowl di cavolo rosso ed edamame con salsa di arachidi
February 27, 2019
Risotto alla crescenza e zeste di lime
January 15, 2019
Biscotti renne di Natale
December 23, 2018
Filetto di maiale con salsa alla melagrana
November 30, 2018
Insalata di cavolo rosso con speck, noci e mela
November 21, 2018
Gnocchi di ricotta
November 10, 2018

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.